Compra Online
Descuentos y Promociones

También con Tarjeta Naranja
en Tienda Naranja

Distribuidores
en Argentina y otros Países

Recibe Reflexiones
en tu correo electrónico

 

Reflexiones en Video

Ver todos los videos

L´orfano

General | 783 lecturas

Due missionari hanno ricevuto un invito da parte del Dipartimento della Pubblica Istruzione della Russia in cui è stato chiesto di prendere in carico l'insegnamento di etica e valori morali basati su principi biblici nelle loro scuole pubbliche.

Dovrebbe anche trasmettere i suoi insegnamenti in carceri, ospedali, vigili del fuoco, polizia e orfanotrofi.

Tutto stava andando secondo i piani fino a quando andò in orfanotrofio nella città. Tra i bambini numerati circa un centinaio, erano stati abbandonati, maltrattati e lasciato nelle mani dello Stato.

Le vacanze si avvicinano e quei bambini dell'orfanotrofio è venuto a sentire per la prima volta cosa significasse il Natale.

Hanno raccontato la storia di Giuseppe e Maria arriva a Betlemme; Non hanno trovato posto nell'albergo, così hanno dovuto andare in un fienile, dove finalmente il bambino Gesù è nato e deposto in una mangiatoia.

Mentre si ascolta la storia, i ragazzi e il personale dell'orfanotrofio non poteva contenere la sua emozione e stupore, alcuni erano seduti sul bordo della sedia cercando di catturare ogni parola.

Quando finito di raccontare la storia, hanno dato i ragazzi alcuni piccoli pezzi di cartone per fare una mangiatoia. Ognuno dei ragazzi è stato consegnato materiale, carta colorata e tutto il necessario per fare il lavoro, e istruiti, tagliato e piegato la carta ponendo attenzione le strisce per simulare la paglia.

Con piccoli pezzi di tessuto da un vecchio abito che una donna aveva dimenticato la coperta per il bambino era.

Un feltro marrone che i missionari avevano portato, hanno tagliato le figure dei pastori che hanno visitato il bambino Gesù e tutti coloro che facevano parte della scena.

Mentre i bambini erano impegnati a montaggio loro mangiatoia, uno dei missionari camminato in mezzo a loro per vedere se avevano bisogno di aiuto.

Tutto andava bene fino a quando ho avuto dove poco Yakim sedeva a guardare con grande entusiasmo il vostro presepe finito. Guardò circa sei anni.

Quando ho guardato il presepe sono rimasto sorpreso di vedere che c'era un bambino dentro di lui, ma due.

Ho chiamato subito il traduttore di chiedere perché ci sono stati due bambini nella mangiatoia.

Yakim incrociò le braccia e guardando il presepe ha cominciato a raccontare la storia molto sul serio, come la storia di un ragazzo che aveva prima ascoltato la storia di Natale, la descrizione è stata straordinaria, ma quello che era sorprendente era quando ha iniziato a raccontare la parte dove Mary ha messo il bambino nella mangiatoia.

E 'stato allora che ho preso e ha chiesto: -Chi è un altro bambino presente con Gesù?

Yakim, con assoluta serietà e fantasia cominciò a spiegare:

Quando Maria ha lasciato il bambino nella mangiatoia, Gesù mi ha guardato e ha chiesto se avevo un posto dove stare. Gli ho detto che non avevo la madre, né padre, né un posto dove stare.

Poi Gesù mi ha detto che potevo stare lì con lui, ma gli ho detto che non potevo, perché ho avuto un dono da dare.

Poi mi venne in mente che un buon regalo potrebbe essere il suo caldo.

Così ho chiesto a Gesù: Se io do calore, Sara 'un buon regalo per te?

E Gesù disse: 'Certo che se questo sarebbe il miglior regalo che si potrebbe dare a me.

Perché ho avuto in mangiatoia e metterà la mano per il calore, poi Gesù mi ha guardato e ha detto che potevo rimanere lì per sempre.

Quando poco Yakim finì la sua storia, i suoi occhi luminosi con gioia ed entusiasmo, come se il pensiero era diventato realtà. Si mise le mani sulla faccia e piangere con un sentimento profondo, perché prima aveva trovato qualcuno non abbandonerà mai e non lo abusare. Qualcuno che dare amore incondizionato e stare con lui per sempre.

Grazie a Yakim, ho imparato una lezione che non dimenticherò mai e anche tutti noi possiamo vivere senza essere orfani, abusati o abbandonati.

"Per molto confortevole e comodo per vivere. Anche se siamo circondati da nostri cari, amici e ci siamo amati, apprezzati e rispettati; tutti senza eccezione del caso accanto a Gesù per condividere il calore con cui ricevono l'amore, la pace, l'accettazione, e, soprattutto, trovare il nostro posto sul palcoscenico della vita "

¿Disfrutaste la lectura? ¡Compártelo con alguien más!

Regala
un Libro

Envíalo
a un Amigo

Libro
de Visitas

Elige un Tema

Busca Reflexiones